Citywire.it - notizie, analisi e opinioni dai protagonisti del risparmio gestito

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati per ottenere accesso illimitato al dabase di gestori di Citywire. La registrazione è gratuita e richiede solo un minuto.

Magazines

L’obiettivo è di seguire da vicino l’evoluzione della consulenza finanziaria e del private banking in Italia e all’estero, prestando attenzione agli aggiornamenti sugli sviluppi normativi della professione.

Le copie digitali delle nostre riviste vengono inoltre inviate ai tutti i lettori del nostro citywire.it e distribuite ai loro associati dalle associazioni di categoria e da alcune delle principali reti ai loro conulenti e private banker.

Gli enti e le associazioni con cui collaboriamo:

  • Efpa Italia
  • Nafop
  • Assonova
  • PF Golf
CITYWIRE CONSULENZA EVOLUTA

Con "Consulenza Evoluta" abbiamo realizzato un magazine che dà voce ai protagonisti della consulenza finanziaria fin dalla prima pagina.

Mettere i lettori in copertina è stata la grande intuizione di Citywire nel Regno Unito: lasciare la parola ai consulenti attraverso il racconto delle loro storie ed esperienze professionali, con interviste e commenti sulle tematiche di maggiore interesse per la loro professione.

Il magazine è sviluppato in collaborazione con EFPA Italia e ha l’obiettivo di seguire da vicino l’evoluzione della consulenza finanziaria in Italia e all’estero dando voce, oltrechè ai consulenti, ad esperti in materia di investimenti, normative e fiscalità del settore.

Registrati per leggere la tua copia
ULTIMO NUMERO

Settembre 2017

Grande protagonista di questo numero di settembre di Consulenza Evoluta è la MiFID 2. Con l’arrivo della normativa, a partire dal primo gennaio 2018, il mondo della consulenza e del risparmio cambieranno radicalmente. Ne abbiamo parlato con un decano della consulenza come Vittorio Graceffo.

Ma non solo. Su questo numero abbiamo chiesto ai consulenti cosa ne pensano dell’approvazione dell’articolo 30-bis e di come il provvedimento impatterà sul mondo dell’advisory.

Fino ad oggi, stando a un sondaggio di Citywire.it, il verdetto dei professionisti è apparso chiaro: la MiFID 2 favorirà le banche e metterà in difficoltà gli asset manager. La verità è che favorirà la clientela e una consulenza di qualità. Se sarà così, sarà una vittoria.

E poi ci sono i Pir, di gran moda oggi, visto il risparmio fiscale che consentono. Citywire, all’interno di una tavola rotonda, ha riunito alcuni dei principali protagonisti dell’advisory e dell’asset management, per capire i pro e i contro di uno strumento tanto dibattuto.

Private Banker

Forti della nostra indipendenza e fedeli alla migliore tradizione del giornalismo anglosassone abbiamo realizzato questo nuovo magazine in esclusiva per la community dei private bankers italiani.

Un nuovo magazine digitale dal respiro internazionale, con interviste non solo ai private banker italiani ma anche a private banker e responsabili di strutture di Private banking che operano all’estero.

Ogni numero ospitera’ inoltre un’ intervista ad un imprenditore italiano su quelle che sono le problematiche nella gestione di patrimoni complessi e su come i professionisti del private banking possano accompagnare un cliente di questo tipo nella gestione del suo patrimonio nel corso della vita.

Registrati per leggere la tua copia
ULTIMO NUMERO

Settembre 2017

Su questo numero abbiamo voluto raccontare lo sbarco di Alpen Bank a Milano. Una consulenza sartoriale che va ben oltre la definizione dei canonici 500.000 euro da investire.

In copertina Federico Cenzin, un professionista che da pochi mesi è passato in Alpen Bank per guidare lo sviluppo della sede meneghina della rete alto atesina.

Ma in questo numero non potevamo non analizzare la MiFID 2 e le implicazioni che questa norma avrà sul private banking e sulla sua clientela.

La vera domanda è: le reti di private banking che operano in Italia sono davvero pronte per questa rivoluzione? Ogni volta che la redazione di Citywire ha posto questa domanda, la risposta è sempre stata affermativa. Ma la verità è che solo a partire dal 2018 potremo sapere come la prenderà il mercato della consulenza per chi ha grandi patrimoni.